Pectus Carinatum

Il Petto Carenato è una condizione nella quale la parete toracica anteriore dimostra una protrusione verso l’avanti. È una malformazione più frequente nei ragazzi che nelle ragazze e tende a manifestarsi in tutta la sua gravità nel corso dell’adolescenza.

Trattamento del Petto Carenato presso l’ospedale Meyer di Firenze

Se a vostro figlio è stato fatta diagnosi di petto carenato definito anche pectus carinatum, è possibile rivolgersi agli specialisti del Pectus Center dell’ospedale Meyer di Firenze.
Per la correzione del Petto Carenato sono previsti due tipi di trattamento: quello conservativo che utilizza un corsetto compressivo e l’intervento chirurgico. Il team del Pectus Center ha una lunga esperienza nel trattamento delle anomalie della parete toracica anteriore e vi potrà aiutare nella scelta della migliore opzione terapeutica in rapporto alle specifiche necessità di vostro figlio.

Corsetto compressivo personalizzato

Il corsetto o corpetto compressivo viene confezionato su misura e agisce direttamente sul difetto in maniera calcolata in modo tale da applicare una precisa pressione per correggere la deformità senza creare lesioni cutanee o eccessivo senso di costrizione, condizioni entrambe che porterebbero facilmente all’abbandono del trattamento. Il corpetto compressivo personalizzato viene tarato con precisione ad ogni controllo mensile misurando con uno speciale strumento la pressione in “psi” (pounds per squareinch) esercitata dal corsetto sulla carenatura che verrà lentamente “appianata”, così correggendo il difetto. Il corpetto compressivo personalizzato risulta meno efficace in quei pazienti che, inizialmente, dimostrano una pressione di correzione superiore a 7,5 psi.

Intervento chirurgico mini invasivo del Pectus Carinatum

Presso il Pectus Center dell’ospedale Meyer di Firenze, nel caso di Petto Carenato non correggibile con il corsetto, utilizziamo tecniche chirurgiche che prevedono incisioni ridotte per correggere il difetto con tecnica open. In questa metodica le cartilagini alterate verranno eliminate ed lo sterno, modellato, in maniera da correggere il difetto. Inoltre in casi selezionati è possibile eseguire un intervento basato sulla Tecnica di Nuss che consiste nell’introduzione di una barra metallica ricurva inserita dai lati del torace in modo da correggere la prominenza sterno costale. La barra viene collocata sotto i muscoli e davanti allo sterno per contrastare la protrusione toracica. La barra viene quindi fissata alle coste con stabilizzatori specifici e rimane in sede per alcuni anni fino a che le cartilagini costali non hanno assunto la loro corretta configurazione.

Paziente 1

Paziente 2


Share on FacebookShare on Google+